"...Cecilia quando canta ti entra dentro, lo fa con forza, con una violenza che spesso ti porta alle lacrime.

 

La voce calda di Cecilia arriva sì dolcemente dentro le tue orecchie, ma poi ti si posa come un macigno sul cuore. Questo è il caso soprattutto di brani come "Papillon" e "Ombra", ma anche delle numerose canzoni in portoghese che bene mescolano ritmi latini e improvvisazioni jazz.

 

Una tecnica mostruosamente perfetta quella di Cecilia. Ascoltandola si ha l'impressione di essere davanti a una cantante di musical che però non disperde la sua voce in un teatro immenso, ma ti dedica il suo show mentre te ne stai sulla poltrona a casa tua con un bicchiere di vino tra le mani.

 

 

 

 

Holy smoke, the theoretical love child of Jacques Breland Astrid Gilberto.The record starts out with a track that sounds like the make out record you want to have handy when the blindfolds and hand cuffs come out and the only reason to light candles is to have a ready source of hot wax.Then it segues into some sunshine pop.And it’s all in Italian.And Cecilia gives great inside liner photo.

 

Even if you don’t understand Italian, there’s something about this set that adds up to one sexy package whether she’s cribbing some Birkin/Gainsbrough iconography or putting her own stamp on something that just sounds skewed.

 

When you’ve got that international jonesgoing, just check this out and don’t ask questions.You won’t be disappointed.

.."